• Home
  • Blog
  • Perché monitorare i prezzi online?

Perché monitorare i prezzi online?

Che domanda, eh? Se stai leggendo questo articolo, sicuramente già sai quanto sia importante ogni variazione, anche minima, di prezzo. Del resto, i primi due fattori che incentivano l’acquisto su un sito piuttosto che su un altro sono legati proprio al prezzo: il 66% acquista sul sito che offre il prezzo più basso, mentre il 56% sul sito che presenta offerte speciali.

Monitoraggio prezzi concorrenza online

La conoscenza accurata della concorrenza diretta o indiretta (e di questo ti parleremo nelle prossime settimane), permette di offrire il miglior servizio clienti, anche perché il 94% degli utenti confronta i prezzi online prima di effettuare un acquisto sul web e, di questi, oltre il 51% confronta i prezzi su almeno quattro store online. La comparazione dei prezzi online è molto diffusa: l’81% dei consumatori consulta i prezzi online anche prima di fare acquisti in negozio e l’84% usa il telefono all’interno di un negozio, per controllare online il prezzo dei prodotti esposti.

Perché allora dovrebbero scegliere il tuo e-commerce? Un prezzo più vantaggioso non significa per forza più basso: è una leva che ti permetterà di acquisire nuovi clienti, fidelizzare quelli già consolidati ma anche evitare le giacenze di magazzino, ottimizzando i costi.

Uno degli errori tipici degli shop on line è di impostare un prezzo e mantenerlo invariato nel tempo. D’altra parte sono stati fatti grandi studi iniziali per determinarlo, no? Gli utenti però, sempre più attenti non solo al costo del prodotto, ma anche al contorno (costi e tempi di spedizione, metodi di pagamento, recensioni dei clienti, politica dei resi…). Il consumatore non si accontenta di un prezzo fisso preconfezionato: vuole di più, si informa ed effettua l’acquisto solo dopo aver analizzato con attenzione gli e-commerce selezionati. Tieni conto che essere competitivi non significa assolutamente dover rinunciare a buoni margini di guadagno, una strategia di pricing ben studiata parte da una corretta analisi dell’offerta della concorrenza. In parole povere potresti aumentare il tuo margine senza obbligatoriamente sacrificare i volumi né tantomeno i prezzi di vendita. Al contrario, potresti addirittura incrementarli partendo proprio da quelli proposti dai tuoi competitor in tempo reale.

A questo punto abbiamo solo una domanda da farti: sei davvero sicuro di avere il prezzo migliore per te, oltre che per i tuoi clienti?